Immagine e Segno

Mauro Paillex e Patrick Passuello

a cura di Alessandro Parrella Centro espositivo, Rue des Vergers, 14 Etroubles (AO) Inaugurazione: 15 luglio alle 18.

Le venti immagini di grandi dimensioni che compongono l’esposizione nascono dai segni tatuati sul corpo della modella, fermati dagli scatti di Mauro Paillex e reinterpretati dal gesto pittorico di Patrick Passuello.
La loro arte, incontrandosi, svela uno scenario nuovo, ricco di emozioni e unico nel suo genere: il segno che nasce da culture antiche e, attraverso i secoli si rinnova nella simbologia e con nuove tecniche, filtrato dal gusto della modella che sceglie di ornare così il proprio corpo, incontra la moderna tecnica fotografica con le inquadrature e gli scatti di Paillex, a sua volta rivista attraverso una tecnica pittorica classica, ma rivisitata in chiave moderna da Passuello: l'encausto.

Corpo e segno, dunque, al centro dell'indagine artistica di Paillex e Passuello.

Cos’è un corpo? Un simulacro, un’illusione esaltata come un feticcio o da annientare attraverso la malattia e la sua negazione. Oggetto di indagine di artisti e filosofi, poeti e letterati; mezzo di comunicazione nel marketing.
Da ammirare, esaltare, trasformare, cancellare a seconda della cultura del tempo o del Paese in cui si vive.
Espressione di un’identità riconosciuta, e, quindi, reale; o negata e da trasformare con l’immaginazione in alterità.

Rito tribale o segno di appartenenza a una comunità, ornamento in riti religiosi o del corpo della sposa per il matrimonio; appannaggio iniziale di marinai e pescatori, poi approdato al mondo della "mala" e dei detenuti, il tatuaggio si è diffuso in epoca moderna a partire dalle comunità hippy e dei motociclisti, per diventare simbolo identitario unico e originale. Oggi, diventato fenomeno di massa, ha perso il legame simbiotico tra segno e significato.

Col tatuaggio ogni individuo cerca di essere sé stesso e contemporaneamente altro da sé.

Il corpo è un ente unico o molteplice. A questa molteplicità contribuisce la fotografia: il corpo tatuato è l’idea che la fotografia restituisce in copia speculare e moltiplicativa, in un gioco di rimandi infinito in cui realtà e finzione⁄immagine si confondono.

La nuova amministrazione comunale continua l’opera di promozione culturale iniziata nel 2005 con l’inaugurazione del museo a cielo aperto e la proposta di una mostra estiva, che turisti e comunità locali hanno premiato con attenzione crescente.

Hanno collaborato alla realizzazione della mostra: Mauro Negretto e Marina Curtaz supporto alla cura dell’evento, Pierfrancesco Grizi che ha seguito la curatela e la grafica, Federica Caneparo, coordinamento scientifico, Paola Ugliano, Ufficio stampa e Serenella Venturini, presidente dell’Associazione Culturale ArtEtroubles. Allestimenti: Projexpo.

Scheda tecnica

Immagine e Segno

Mauro Paillex e Patrick Passuello

Centro espositivo, Etroubles (AO)

a cura di Alessandro Parrella

Etroubles (AO), centro sportivo
Rue des Vergers, 14
11014 Étroubles (AO)

Dal 15 luglio 2016 all’11 settembre 2016
Orario: tutti i giorni, 11.00 - 19.00
Ingresso: 2,5 €

locandina dell'esposizione a Etroubles

Una collaborazione tra:

  • Comune di Etroubles
  • Associazione culturale Parrellarte
  • Associazione ArtÉtroubles
  •  
  • Coordinamento scientifico: Federica Caneparo
  • grafica: Pier Francesco Grizi
  • allestimento: Projexpo
  • ufficio stampa e web: Paola Ugliano
  • Inaugurazione: Venerdì 15 luglio alle ore 18.00
  • Presenzieranno: gli artisti: Mauro Paillex e Patrick Passuello, il curatore dell’esposizione Alessandro Parrella e Marco Calchera, Sindaco di Etroubles
 

Comunicato stampa (pdf, 147kB)
Invito (pdf, 213kB)

Biografia di Mauro Paillex e di Patrick Passuello in questo sito.